Nei giorni scorsi è stata annunciata la composizione del "governo ombra" M5S (curiosità: in contemporanea, su El Pais veniva annunciata la composizione di quello di Podemos).

E pronti solerti accademici e varie legioni di intellettuali hanno iniziato a posizionarsi per un futuro strapuntino: perché si sa, ogni Governo è una occasione occupazionale.

Ed un potenziale ricambio generazionale fornisce a chi nell'accademia, nella Pubblica Amministrazione, nella politica è rimasto ai margini di ottenere non solo uno strapuntino, ma anche una occasione di togliersi qualche sassolino dalla scarpa (anche se ci vuole uno dell'esperienza e statura del fu Presidente Cossiga per trasformare i "sassolini" in una cava, vista la frequenza ed intensità).

L'annuncio comunque ha sortito un primo effetto: faceva quasi tenerezza l'intervista ad un accademico che annunciava che i grillini avevano le sue idee, quelle che lui aveva condiviso nei suoi libri.

Tenerezza, perché, come dimostrato dalle "primarie-non-primarie" di Genova, M5S è un po' come venne definita da altri "La Repubblica delle Idee"- non abbiamo idee, dateci le vostre.

Nel caso specifico, a Genova è passato il metodo già validato da alcune sigle sindacali: si ripete una votazione finché non ottieni il risultato desiderato.

Comunque, la formazione del programma elettorale ormai segue non più il modello del cesello (o il "manuale Cencelli"), ma la rete a strascico- come si addice ad un "partito della nazione": né di centro, né di sinistra, si raccoglie quel che si trova, e poi si mantiene quel che serve.

Non oso scrivere "quel che ha senso", perché ciò implicherebbe una scelta a priori di una linea di programma, o quantomeno un modello di società che si vorrebbe realizzare.

I miei amici ex-USSR avrebbero molto da dire sulla distanza tra "modello di società" e realizzazione pratica, visto quello che mi raccontavano della nomenklatura, lamentandosi che noi italiani chiedevamo tutti del caviale, senza renderci conto che anche loro, in effetti, avevano un sistema di classi.

Comunque, le reti a strascico qualche risultato di solito lo portano a casa... vediamo quale rete utilizzeranno anche il centro-destra e la nebulosa PD.

Perché, piaccia o non piaccia sentirselo dire, anche M5S sta iniziando a far governi ombra che sembrano composti da funzionari di partito- un po' come il vecchio PCI.

Da vedere cosa succederà a breve...